3916 visitatori in 24 ore
 253 visitatori online adesso





destionegiorno
Stampa il tuo libro



franca merighi 42

Franca Merighi

Sono nata a Milano, per caso, perché i miei genitori e tutta la mia famiglia sono di Bondeno (Ferrara). Avevo solo 5 anni, quando emigrammo tutti in America, nel bellissimo e prospero Venezuela, che ora purtroppo non è nemmeno l’ombra di quel paese meraviglioso che ci ha accolto con amore, dove sono ... (continua)


La sua poesia preferita:
The way I miss you
Although you’re
in my heart,
I miss you
Although you’re
present in my life,
I miss you
I miss the air you breath,
the water you drink,
and the sun that warms you.
The stars, the moon the sky,
that are above you
I miss them too!
Even the words...  leggi...

Nell'albo d'oro:
It seems to me
When I hear the wind
blowing so strongly
it seems to me you’re here!
.
When the clouds move so quickly
and change the...  leggi...

Tu y yo
Caminamos en la vida
por diferentes senderos
y aunque pasen mil años
jamás nos encontraremos.

Somos como el mar y el cielo,
como la luna y el sol,
tu tan alta en tu riqueza,
yo tan pobre con mi amor.

Me miras de arriba a abajo
para ti soy un...  leggi...

Triste realtà
Mille volte la mia penna
lontano vorrebbe andare
ma non può continuare
ad ogni tratto tentenna...

La tristezza padroneggia
nell’intimo del mio cuore
e fuggire da lei vuole,
mi ferisce, mi danneggia

Mentre scrivo, mi dispero
la difficoltà mi...  leggi...

Fantasia morente
Sono ferite le ali della fantasia,
ella è inerte, non può più volare,
chiusa in se stessa, senza l’allegria,
sperando che qualcosa la faccia risvegliare...

Era agile, saltava in mezzo ai prati,
felice percorreva laghi e fiumi,
ora, non si muove, e...  leggi...

Sognar di sognarti ancora
Vorrei tanto sognarti,
avere l’illusione
d’incontrarti veramente,
di sentire la tua mano
che sfiora la mia mano
la tua vicinanza ardente
il tuo profumo inebriante
la tua voce suadente...
Il suono delle campane
mi desta di soprassalto
sognar di...  leggi...

Notte Santa
E’ nato un Re
in una stalla,
è nato povero
e senza culla,
Che regno strano:
senza uno scettro
senza corona,
senza un nonnulla...
Ma tutti vanno
ad adorarlo,
quel bimbo povero
quel bimbo bello.
E quella notte
la Notte Santa
un dolce...  leggi...

Lo leo en tus ojos
Aunque me digas
que no me quieres
lo leo en tus ojos bellos
que cada vez que me miran
me mandan miles destellos
y me dicen claramente
que algo por mi tu sientes...

Te quiero cerquita de mi
como la arena y el mar
como la abeja y la flor
yo,...  leggi...

Parole inutili
Queste parole spazzate via dal vento,
inutili parole senza frutto
come tristi campane che suonano per lutto
come le notti...  leggi...

Cobardía
Cuantas veces he probado
a decirte que te quiero
pero me falta el valor
porque arriesgarme no puedo...

si me rechazas me muero
de sufrimiento y de pena
por éste amor que me quema
y me consume por dentro...

Lo sé, es una...  leggi...

Fuego en la Tarde
Atardecer de fuego
anaranjados y rojos
como pinceladas
que se mezclan con armonía
entre el mar y el cielo.

Esa luz maravillosa
que se refleja en tus cabellos
y que enciende tus mejillas
y despierta mis deseos.

Mágicos...  leggi...

Come le foglie in autunno
Come le foglie in autunno
sbattute qua e là dal vento
sollevate a volte, imprigionate altre
così sono io, così mi sento...
Come dentro a un mulinello
che non si ferma mai
giro, giro, senza meta, e il mondo
mi appare più...  leggi...

Franca Merighi

Franca Merighi
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
The way I miss you (17/08/2017)

La prima poesia pubblicata:
 
Come le foglie in autunno (31/10/2015)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Al calar del sole (03/03/2024)

Franca Merighi vi consiglia:
 Parole inutili (08/11/2015)
 Con pluma y papel (30/05/2017)
 Anche così si muore (27/08/2017)
 Autumn with you (23/09/2017)
 Quando sbocciano le viole (18/02/2020)

La poesia più letta:
 
Cobardía (12/01/2016, 11100 letture)

Franca Merighi ha 11 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Franca Merighi!

Leggi i segnalibri pubblici di Franca Merighi

Leggi i 523 commenti di Franca Merighi


Leggi i racconti di Franca Merighi


Autore del giorno
 il giorno 13/02/2020
 il giorno 13/02/2020
 il giorno 29/08/2019
 il giorno 17/06/2019
 il giorno 15/05/2019
 il giorno 02/05/2019
 il giorno 20/03/2019
 il giorno 20/03/2019

Autore della settimana
 settimana dal 19/11/2018 al 25/11/2018.
 settimana dal 21/08/2017 al 27/08/2017.

Franca Merighi
ti consiglia questi autori:
adriana sini
 Alberto De Matteis
Umberto De Vita
 poeta per te zaza
Mariasilvia

Seguici su:



Cerca la poesia:



Franca Merighi in rete:
Invia un messaggio privato a Franca Merighi.


Franca Merighi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

ErosPoesia.com ErosPoesia.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

Aquilonefelice.it AquiloneFelice.it

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

Sacrificio d’amore

Amore

SACRIFICIO D’ AMORE

L’ inverno era arrivato all’ improvviso, ed io mi sentivo molto depressa. Il pensiero di avere davanti a me tanti mesi di freddo, e di grigiore, mi riempiva l’ anima di tristezza. Non ci potevo fare niente, a me piaceva il caldo, il bel sole, le giornate che profumavano di fiori di lavanda, e gli uccellini riempivano gli alberi e davano un senso di gioia infinita.

Stavo andando fuori a fare la spesa, e camminando, mi accorsi che mi trovavo vicina alla casa della mia amica Fiorella, lei era sempre allegra, il tempo non influiva minimamente su di lei, ed era sempre pronta per uscire e fare festa! Così, decisi di andarla a trovare, forse mi avrebbe aiutata a sollevarmi lo spirito... Stavo per varcare il cancello del suo piccolo giardino, quando proprio in quel momento uscì da casa sua un giovane alto, elegantissimo, capelli castani e una valigetta in mano, tipo quella che usano i rappresentanti dei laboratori medici.

Arrivati uno a fianco dell’ altro ci siamo guardati, e per pura educazione ci siamo scambiati un frettoloso “ buon giorno” mentre lui mi mostrava un sorriso bianchissimo e accattivante... Non so perche ma ho sentito il mio cuore che accelerava più del normale, e questo mi ha infastidito non poco. Cosa mi stava succedendo? non sapevo nemmeno chi fosse né da dove venisse, e l’ avevo visto solo per pochi secondi; suonai il campanello della casa della mia amica sentendomi ancora scossa...

Fiorella mi aprì immediatamente, come se si trovasse dietro alla porta, e si sorprese quando mi vide, forse pensava che si trattasse del giovane che era appena andato via... così, un pò scherzando un pò sul serio, le domandai: “ Delusa?”, lei diventò rossa come un papavero, e mi rispose: “ No, certo! Perché dovrei esserlo? Dai, entra, che bella sorpresa!”

Mi sembrò agitata, nervosa, le dissi che passavo di lì e mi era venuta la voglia di salutarla, e che mi ero incrociata con un bel giovane, che mi aveva fatto un certo effetto. Le domandai chi fosse, ma lei, con un giro di parole incredibilmente abile, portò il discorso da tutt’ altra parte... Dopo qualche chiacchiera del più e del meno, mi alzai e me ne andai, un pò delusa per non essere riuscita a sapere niente.

Tornando a casa mi misi davanti al computer come facevo di solito, visitando il mio sito preferito, e salutando amici e parenti, e all’ improvviso lo vidi! Era lui, non avevo dubbi, era assieme a un gruppo di bambini, tutti pelati in testa, e avevano il viso molto provato, lui aveva un camice bianco, e sotto c’ era uno scritto: “ In questa foto vediamo il Dr. Mariani, assieme ai piccoli pazienti dell’ ospedale (Tale) del reparto di oncologia...” Ma allora, pensai, cosa faceva a casa di Fiorella? E un dubbio molto angoscioso incominciò a farsi strada nella mia testa, e senza pensarci due volte, presi il telefono e la chiamai...

Non sapevo come incominciare, dissi solo che avevo visto al giovane che era stato a casa sua, in una foto su Facebook, ma Fiorella, che mi conosceva dalla nascita, disse a bruciapelo: “ Vuoi sapere se ho un tumore? Ebbene si, e siccome sono amica del Dr. Mariani, questa mattina lo chiamai a casa perché non mi sentivo bene. Studiammo assieme all’ Università, alla facoltà di Medicina, e da allora rimanemmo sempre amici, fu lui a consigliarmi di fare una mammografia, che purtroppo risultò positiva.”

Quella rivelazione mi sconvolse, e mi causò anche tanto dispiacere constatare che Fiorella non mi avesse detto niente, la mia amica del cuore non si era confidata con me. Non aveva voluto darmi un dolore, oppure c’ era qualcos’ altro? Le domandai perché non avesse parlato con me di questo e mi disse che questa cosa non la voleva far sapere a nessuno, e tanto meno a me, che ero così emotiva, e poi, era anche una questione di superstizione la sua, mi disse, che le persone, con la loro pietà e commiserazione portavano “ iella”!

Quelle parole in realtà, mi fecero ancora più male, io non credevo assolutamente che la mia amicizia e vicinanza in un momento così delicato della sua vita, le portassero sfortuna, ma non dissi niente, mi limitai solo farle sapere che ero disponibile per qualsiasi cosa, che doveva solo telefonarmi in caso di necessità. E dopo averla salutata, riagganciai con il cuore stretto dalla tristezza.

Quel giorno freddo e grigio era iniziato con tanta depressione, e non prometteva niente di buono. Mi misi a pensare alla mia amica, e all’ improvviso presi una decisione: sarei andata a parlare con il Dr. Mariani, e mi sarei fatta spiegare bene in quali condizioni si trovasse Fiorella, e anche se esisteva il segreto professionale, l’ avrei convinto a dirmi tutto riguardo la sua malattia.

Arrivai all’ ospedale, e domandai di lui, ma mi dissero che era molto occupato e che se volevo parlargli ci sarebbe voluto un appuntamento. Ma io non me ne andai, mi sedetti nella piccola sala d’ attesa, e decisi di aspettare che uscisse, tanto non avevo nessuno a casa che mi stesse aspettando nè avevo nessuna fretta di andarmene... Dopo due ore di attesa, lo vidi uscire finalmente, non indossava più il camice bianco, e in mano aveva la stessa valigetta che portava uscendo dalla casa di Fiorella. Mi avvicinai a lui presentandomi, e di nuovo quel sorriso bianchissimo gli illuminò il bel viso maschile. A me tremavano le gambe....che stupida mi dicevo, come se non avessi mai visto un uomo come lui....Mi schiarì la gola e in poche parole gli spiegai il motivo della mia presenza lì in ospedale, e lui molto gentilmente mi rispose guardando il suo orologio: “ Guardi, sono quasi le due del pomeriggio, perché non ci andiamo a sedere davanti un bel piatto di fettuccine al ragù, e parliamo tranquillamente?”

Era un ristorantino delizioso, non c’ era quasi più nessuno, e i camerieri erano tutti per noi! Evidentemente lui andava spesso a mangiare in quel posto, perché lo salutarono con una certa familiarità e amicizia. Inutile dire che fù un pranzo squisito, e che nacque subito tra di noi una intesa e un “ feeling” speciali...

Purtroppo però, per quello che riguardava Fiorella, le cose non andavano bene, il tumore era in fase avanzata e c’ erano già delle metastasi nei polmoni. Questo mi fece così male, che non mi fu possibile trattenere le lacrime: “ Povera Fiorella, dicevo...” mentre lui mi aveva preso una mano e cercava di consolarmi: “ E’ vero che le sue condizioni sono molto delicate, ma oggi giorno con le cure che ci sono, forse ce la faremo a salvarla, non perdiamo le speranze...” Quello che non riesco a capire è il perché si sia trascurata fino a questo punto”, continuai io, “ Se avesse fatto una mammografia molto prima, non si troverebbe ora così grave” e scoppiai a piangere sommessamente.....

Dopo quel incontro ne seguirono molti altri, io e Pietro, cioè, il Dr. Mariani eravamo diventati amici, o meglio....qualcosa di più di semplici amici.... Ci incontravamo spesso per andare a pranzo insieme, e dopo, mano nella mano facevamo una passeggiata nel parco vicino, parlando di mille cose che ci univano, e quel dolce amore nasceva così, riempendomi il cuore di gioia... Lui mi informava sempre delle reali condizioni di Fiorella, che si alternavano con periodi di sofferenza con altri di benessere durante i quali sembrava guarita, poi invece, ecco una nuova metastasi che veniva ad oscurare tutto il panorama della sua vita. Io le stavo vicina, l’ aiutavo con tutto l’ amore che una cara amica poteva dare, ma un giorno lei mi disse: “ Carla, ti devo confessare un mio segreto: “ Mi sono innamorata di Pietro, e lui pare che mi ricambi, non ti sembra meraviglioso?”

Mi sono sentita come se mi avessero buttato addosso un secchio di acqua gelata! Non volevo sentire più niente, e cercando una scusa plausibile, scappai fuori da quella camera, prima che lei potesse vedere le mie lacrime....Arrivai a casa con l’ unica intenzione di andarmene subito lontano, il più lontano possibile. Io avevo capito benissimo il motivo del comportamento di Pietro. Lui e Fiorella si volevano bene da tempo, ma secondo me, era una amicizia che nel caso della mia amica si era trasformata in amore, e Pietro, non era stato capace di tirarsi indietro, forse sapeva che sarebbe stato per poco tempo: settimane, mesi, oppure anni? Chi poteva dare una risposta sicura? Nessuno, solo il tempo, avrebbe detto l’ ultima parola.

Ma io, intanto, cosa dovevo fare? dovevo raccogliere le briciole di quel amore? Dovevo essere testimone della loro felicità anche sapendo che avrebbe avuto una fine? No, assolutamente no! Incominciai a riempire le mie valigie mentre mi asciugavo le lacrime, avrei mandato un telegramma ai miei genitori che sono sicura avrebbero fatto salti di gioia sapendo che sarei tornata al mio paesello....là c’ era il sole quasi tutto l’ anno, e il profumo di lavanda si sentiva da lontano, m’ avrebbe fatto senz’ altro bene quel clima.

E Pietro? Pietro sarebbe rimasto accanto a Fiorella fino all’ ultimo, e dopo... dopo, se era veramente innamorato di me, mi avrebbe cercata, ed io....l’ avrei aspettato....sempre......



franca merighi 42 14/12/2017 15:21 879

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
I fatti ed i personaggi narrati in questa opera sono frutto di fantasia e non hanno alcuna relazione con persone o fatti reali.

SuccessivaPrecedente
Successiva di franca merighi 42Precedente di franca merighi 42

Commenti sul racconto Non vi sono commenti su questo racconto. Se vuoi, puoi scriverne uno.

Commenti sul racconto Avviso
Puoi scrivere un commento a questo racconto solamente se sei un utente registrato.
Se vuoi pubblicare racconti o commentarli, registrati.
Se sei già registrato, entra nel sito.

La bacheca del racconto:

piaciuto.... (emiliapoesie39)



Vedi i racconti di franca merighi 42:
nella categoria:
dell'anno:
















Pubblicate i vostri lavori in un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici?
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Racconti

Amore
Era un giorno di pioggia
Lacrima d’amore
Per nulla al mondo ti abandonero’
Angela
Fiamme d’amore
Sei il mio angelo ritardatario
Non ti lascerò andare via
Mare anni Sessanta
Naufraghi
La mia Domenica
L’anello con brillantino
Sogni di gioventu’
Voglio credere in te - (Seconda parte)
Voglio credere in te
Freddo dentro al cuore
Tu sei la mia ispirazione
Cenerentola al contrario
Non mi mancava niente
Indipendenza e Amore
Per sempre unica
Ti conosco troppo bene
All’improvviso
Sacrificio d’amore
La finestra davanti a casa
Biografie e Diari
Quel piccolo finestrino
Era il 1942
Comicità e Satira
Tesoro, io lavoro!"
Dramma
La mia vita cambiata
Disperazione silenziosa
Sei vecchia, devi ubbidire!
Lasciami vivere
Quell’ amore lontano
Quando i soldi non servono
Passi nel buio
Erotismo e per adulti
Due cuori alluvionati
Fantasy
Non era facile per niente
Non so chi sono
Gelato indigesto
Soffitta magica
Non è un classico!
Sono una parte di te
Stupida gelosia
Il figlio ritrovato
Una ragazza nel parco
C’era una volta
Gelosia
Incontro colpevole
Standing ovation
Una storia come tante
Un amore impossibile
La mia notte brava
La scatola d’argento
Non tutti i mali vengono per nuocere
Poteva andare peggio
Una vita perfetta
Il coraggio di cambiare
Orgoglio ferito
Wanda
Giallo e Thriller
ORE Di ANGOSCIA
Notte d’orrore
Luigi e Maddalena
Una serata tranquilla
Ragazzi
Tutti i fiori del mondo non basteranno
Tutti i fiori del mondo non basteranno
Gioco pericoloso
Una vita sbagliata
Voglia di libertà
Autunno da dimenticare
Noia
CRESCERE PER FORZA (seconda e ultima parte)
Crescere per forza
La miglior tesi
Fiaba di Natale
Una ragazza "difficile"
Sociale e Cronaca
Bugie
Un profumo particolare
Due amiche virtuali
Spiritualità
Don Filippo

Poesie

Racconti

Amore
Era un giorno di pioggia
Lacrima d’amore
Per nulla al mondo ti abandonero’
Angela
Fiamme d’amore
Sei il mio angelo ritardatario
Non ti lascerò andare via
Mare anni Sessanta
Naufraghi
La mia Domenica
L’anello con brillantino
Sogni di gioventu’
Voglio credere in te - (Seconda parte)
Voglio credere in te
Freddo dentro al cuore
Tu sei la mia ispirazione
Cenerentola al contrario
Non mi mancava niente
Indipendenza e Amore
Per sempre unica
Ti conosco troppo bene
All’improvviso
Sacrificio d’amore
La finestra davanti a casa
Biografie e Diari
Quel piccolo finestrino
Era il 1942
Comicità e Satira
Tesoro, io lavoro!"
Dramma
La mia vita cambiata
Disperazione silenziosa
Sei vecchia, devi ubbidire!
Lasciami vivere
Quell’ amore lontano
Quando i soldi non servono
Passi nel buio
Erotismo e per adulti
Due cuori alluvionati
Fantasy
Non era facile per niente
Non so chi sono
Gelato indigesto
Soffitta magica
Non è un classico!
Sono una parte di te
Stupida gelosia
Il figlio ritrovato
Una ragazza nel parco
C’era una volta
Gelosia
Incontro colpevole
Standing ovation
Una storia come tante
Un amore impossibile
La mia notte brava
La scatola d’argento
Non tutti i mali vengono per nuocere
Poteva andare peggio
Una vita perfetta
Il coraggio di cambiare
Orgoglio ferito
Wanda
Giallo e Thriller
ORE Di ANGOSCIA
Notte d’orrore
Luigi e Maddalena
Una serata tranquilla
Ragazzi
Tutti i fiori del mondo non basteranno
Tutti i fiori del mondo non basteranno
Gioco pericoloso
Una vita sbagliata
Voglia di libertà
Autunno da dimenticare
Noia
CRESCERE PER FORZA (seconda e ultima parte)
Crescere per forza
La miglior tesi
Fiaba di Natale
Una ragazza "difficile"
Sociale e Cronaca
Bugie
Un profumo particolare
Due amiche virtuali
Spiritualità
Don Filippo


Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2024 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it